Marzo 17, 2020

Siamo diventati tutti smart

Lettera aperta di Davide Fiumi, CEO di Gencom

In Gencom, come in Var Group, siamo quasi tutti a casa. Continuiamo a lavorare e vederci, a trovarci “virtualmente”, come ogni mattina alle 10:30 al “camera cafè” (ottima idea del collega Fabbri). Gestiamo assistenza, supporto clienti, progetti come se fossimo fianco a fianco in ufficio. Ogni tanto nelle videochiamate si sentono bambini, cani, gatti, ogni tanto fanno pure una capatina davanti alla webcam, così siamo ancora di più una grande famiglia. 

Certo in Gencom è stato semplice, Smart Working è il nostro pane, fa parte delle soluzioni che progettiamo e realizziamo, ma solo adesso che è indispensabile, ci rendiamo conto del vero valore di queste soluzioni: non tanto la possibilità di lavorare da remoto quanto il potersi sentire ancora parte di un team, di una famiglia.

La stessa cosa è avvenuta in Var Group, con una velocità che ha dell’incredibile per una azienda di 2000 persone. Ovviamente ci siamo messi a disposizione per dare supporto ai colleghi, alle società del gruppo, ai clienti. Ci sono tante aziende in Italia che sono già dotate di queste soluzioni ma, in generale, la situazione è diversa; abbiamo capito che dovevamo fare qualcosa di più, era necessario andare oltre la normale organizzazione di lavoro per far fronte all’emergenza e abbiamo attivato in 48 ore una task force di 14 persone provenienti da diversi team (sales specialist, solution, system engineer collaboration e security) pronti a supportare le aziende che hanno bisogno di mettere in piedi velocemente una soluzione di smart working per continuare non solo a lavorare, ma essere una azienda. Non ci siamo solo noi, anche tanti altri partner hanno deciso di farlo; con alcuni di loro abbiamo dato vita a flexibleworking.it  e ci siamo messi disposizione di Cisco per l’iniziativa Solidarietà Digitale (solidarietadigitale.agid.gov.it). E tutto questo lo facciamo gratuitamente.

Ciascuno di noi si ritaglia il tempo, quotidianamente, per gestire le tante richieste che arrivano e poi si tira dritto fino a tarda sera per portare avanti il lavoro. Il nostro impegno non è paragonabile a quello dei medici che ogni giorno affrontano situazioni spesso drammatiche e nel loro caso si può veramente parlare di eroi, perché quello che fanno è salvare vite umane, ma anche il nostro contributo, come quello di chi sta continuando a lavorare in questi giorni per garantire i servizi essenziali, è merito delle persone. Quindi questo messaggio è un ringraziamento a tutti, colleghi, collaboratori, coloro che hanno risposto alla “chiamata”, andando ben oltre il dovuto.  È grazie a queste persone che possiamo guardare al futuro senza paura, perché con l’emergenza abbiamo ritrovato le nostre radici forti e profonde, i nostri valori etici e sociali, i nostri legami con il territorio e con le comunità dove viviamo, e se nelle situazioni di difficoltà si vede veramente chi siamo, come persone, come aziende, come comunità, come nazione, allora siamo un grande Paese e dobbiamo essere orgogliosi di farne parte.

#litalianonsiferma

 

Desideri usufruire di un supporto gratuito di mezza giornata, finalizzato all’attivazione dei software necessari a riorganizzare la comunicazione e l’operatività della tua azienda? Scrivici a flexibleworking@vargroup.it