skip to Main Content

Il progresso necessario dell’Internet of Things.

Cisco definisce l’Internet of Things come “la connessione intelligente tra dispositivi fisici che genera un innalzamento significativo dei livelli di efficienza, crescita aziendale e qualità della vita”. Perché l’IoT è così importante per le aziende e come potrà arrivare a generare un valore stimato di 8000 miliardi di dollari in meno di un decennio?

Clienti sempre più esigenti, concorrenza spietata e una folle corsa all’innovazione fanno sì che nessuna azienda sul mercato possa permettersi di restare ferma davanti alle ultime novità tecnologiche. Sono tanti i colossi che hanno avuto un declino nel giro di pochi anni, colpevoli di non essere riusciti ad aggiornare la propria offerta per riadattarla a un mercato ogni giorno più evoluto. Una corsa inarrestabile, se si pensa che solo dal 2012 le implementazioni IoT sono aumentate del 333%.

Primo step: i Big Data
In concreto, scegliere soluzioni IoT vuol dire integrare tra loro dati, processi e oggetti per capire come dare alla propria azienda nuove opportunità di crescita. La quantità di dati disponibili è cresciuta a dismisura negli ultimi anni, grazie alle informazioni inviate da cloud, social network, traffico internet, e device. Con l’arrivo dell’IoT e il conseguente aumento delle risorse connesse, le informazioni da elaborare sono destinate ad aumentare ancora di più. Un esempio? Soltanto connettendo il motore di un jet è possibile produrre 1TB di dati per ogni volo.

Anatomia della rete
Per creare valore non basta solo connettere i dispositivi in rete: occorre lavorare sui dati, soprattutto dal punto di vista della raccolta e analisi. Tutto ciò che è connesso attraverso l’IoT dialoga costantemente con altri dispositivi. Macchine, autoveicoli, videocamere e strutture – le periferie della rete – una volta collegate, comunicano con i centri della rete – ovvero cloud e data center remoti – condividendo informazioni che vengono ricevute ed elaborate per fornire quegli insight fondamentali a guidare i processi decisionali delle aziende.

Soluzioni per ogni settore
Si stima che con l’IoT sia possibile arrivare ad automatizzare fino al 50% dei processi manuali delle aziende, partendo proprio dai settori di più difficile gestione: quello manifatturiero, pubblico e della vendita al dettaglio. Le aree di miglioramento sono infinite. Dal prolungamento della vita dei macchinari, all’ottimizzazione degli scarti delle materie prime. Dall’illuminazione e raccolta rifiuti intelligenti, alla maggior efficienza della rete dei trasporti. Dal rifornimento puntuale della filiera di approvvigionamento, alla maggior soddisfazione dei clienti durante l’esperienza retail.

Come trarre il massimo dagli investimenti IoT
Le aziende che si sono espresse sul tema Internet of Things ritengono fondamentale la scelta di un partner, soprattutto per la pianificazione strategica delle soluzioni, seguita dalla loro implementazione e, solo alla fine, dalla comprensione del proprio business case.
Allacciare partnership in grado di gestire la complessità dell’ecosistema IoT è fondamentale. Internamente è possibile con la collaborazione costante tra i reparti di Information Technology e Operational Technology. Esternamente, attraverso la scelta dei giusti fornitori di software, servizi cloud, hardware di rete, automazione e controllo, macchinari, sistemi e telecomunicazioni.

Scopri come Gencom e Cisco possono diventare
i partner ideali per la tua azienda.

Back To Top